Il Brasile arriva in Toscana. Gli operatori incontrano le aziende

Il Brasile arriva in Toscana. Gli operatori incontrano le aziende

Un bilancio positivo dell'esperienza. L'incoming di operatori del Brasile in Toscana è stato poi raccontato dalla rivista brasiliana, on line, Habitare. All'indirizzo http://www.revistahabitare.com.br/ il primo degli articoli riguardanti le azioni svolte in Italia.
Il Brasile arriva in Toscana. Gli operatori incontrano le aziende

Un incoming positivo, che ha visto le aziende del mobile coinvolte mettere in calendario nuovi programmi e incontri con gli operatori brasiliani.

Questo il risultato più importante dell'attività che si è svolta la prima settimana di dicembre 2011 e che ha visto in Toscana la presenza di sette operatori brasiliani, tra i più qualificati di questo grande paese, i quali hanno incontrato ventriquattro aziende del mobile e del complemento della Toscana (province di Pistoia, Firenze, Siena, Pisa), Artex e, in occasione dell'esposizione "la casa del III millennio", un gruppo di aziende legate alla CNA di Prato.

L'iniziativa è parte del progetto di promozione economica internazionale per le piccole e medie imprese nel settore mobile e complemento d'arredo verso il mercato brasiliano. E' realizzata dal Centro Sperimentale del Mobile grazie al sostegno dei fondi della Regione Toscana tramite Toscana Promozione.

Gli operatori sono stati selezionati dal Centro Sperimentale del Mobile con l'appoggio di ICE San Paolo a seguito della missione che si è svolta nel luglio 2011 con l'obiettivo di mettere insieme due gruppi (uno per la città di San  Paolo ed uno per la città di Porto Alegre,  individuati come mercati maggiormente interessanti) costituiti ciascuno da 1 architetto e 2 rivenditori.

Il gruppo di San Paolo era costituito da un rappresentante di uno dei più famosi studi della città - e del paese - e da due rivenditori di alto livello selezionati tra i punti vendita dell'Avenida G. Monteiro da Silva (distretto del design e arredamento a San Paolo). Un gruppo, questo, caratterizzato da un forte orientamento al prodotto di design di alto livello e prezzo medio-alto, e legato ad una clientela stabile con alto potere d'acquisto.

La rappresentanza proveniente da Porto Alegre era invece indirizzata ad un prodotto più classico/contemporaneo e con un prezzo inferiore. Uno dei due rivenditori possiede una divisione contract, mentre l'altro oltre all'arredamento ha un forte interesse per il complemento e la biancheria per la casa (si tratta di un rivenditore che lavora molto con le liste di nozze). L'architetto, oltre ad occuparsi di progetti residenziali privati, ha molte commissioni per hotel e grandi edifici pubblici e privati.

Ha partecipato all'incoming anche una giornalista di una rivista di San Paolo. La divulgazione della missione tramite stampa locale ha infatti l'obiettivo di preparare il terreno per eventuali altre attività di promozione delle imprese in Brasile.

Il programma dell'incoming che si è tenuto a dicembre 2011 è stato calibrato sulle esigenze dei due gruppi e sulle richieste specifiche degli operatori. Partendo da una selezione di circa 50 imprese toscane ritenute interessanti per il mercato brasiliano, csm ha elaborato una presentazione e la ha sottoposta agli operatori chiedendo di indicare le loro preferenze.

Sulla base di queste indicazioni è stato redatto il programma che ha portato al coinvolgimento di circa 25 tra imprese di mobile, complemento,  illuminazione, biancheria e cucine.

I risultati 

Il mercato di San Paolo risulta più indicato per il prodotto toscano: i rivenditori che hanno partecipato alla missione possiedono una clientela stabile particolarmente interessata al prodotto di design italiano e dotata dei mezzi economici necessari per accedere a tale prodotto.

Sul mercato di Porto Alegre esistono buone opportunità per il contract, soprattutto in vista dei grandi eventi programmati nei prossimi anni (mondiali ed olimpiadi). Gli operatori hanno individuato alcune tra le aziende in grado di fornire un buon prodotto ad un prezzo che risulta interessante sul mercato locale del contract. Meno interessanti, nel caso di Porto Alegre, i  risultati per quello che riguarda la vendita al dettaglio: il prodotto risulta eccessivamente caro per una zona in cui il reddito è molto inferiore rispetto a San Paolo.

L'incoming di operatori del Brasile in Toscana è stato raccontato dalla rivista brasiliana, on line, Habitare. All'indirizzo http://www.revistahabitare.com.br/, una panoramica di tutte le aziende che hanno ospitato gli operatori brasiliani. 

I protagonisti

Come detto, sette tra i più importanti operatori dal Brasile, architetti, riviste, rivenditori hanno partecipato all'incoming.

Gli operatori di San Paolo L'attività ha visto la partecipazione di Casamatriz tecer, struttura con sede a San Paolo, che nasce come produttore di tappeti di design in cotone che esporta in molti paesi. Ha integrato in un negozio su due piani oggetti di design ed arredamento di alto livello. Ed ancora, l'architetto Armentano è uno dei più importanti opinion maker del paese, le sue scelte vengono accettate a priori. Inoltre sempre da San Paolo, A Lot Of, un concept store fondato nel 2004 dal designer e proprietario Pedro Paulo Franco, designer emergente vincitore di numerosi premi in Brasile e all'estero. Vende prodotti brasiliani ed internazionali. Periodicamente organizza lanci di prodotti, esposizioni ed eventi invitando designer famosi nello spazio del negozio. San Paolo rappresenta il 48% del business del paese e si concentra in particolare sulla fascia alta. Già citata la Revista Habitare che tratta di architettura, costruzioni, arredamento, design, paesaggismo e arte. Si concentra sulla pubblicazione di novità, nuovi concept  con attenzione particolare a ciò che è necessario "per vivere piacevolmente". La sede si trova in una città vicino a San Paolo.

Gli operatori di Porto Alegre Spotandosi su Porto Alegre ha partecipato all'incoming in Toscana Gobbi Novelle, negozio di arredo decor molto particolare con prodotti e sistemi di design moderno brasiliani e una ricca selezione di complementi decorativi di tendenza di importazione (Germania, Francia, Italia, concentrandosi su materiali come cuoio, cromo, vetro, cristallo, ceramica). Lavora con un target molto alto attraverso gli architetti. E' fra i due o tre negozi più importanti e di riferimento a Porto Alegre. Ed ancora, sempre da Porto Alegre, Viero Arquitetura, il cui titolare, Alexandre, è uno degli architetti più attivi a Porto Alegre: parla italiano, ha relazioni con l'area di Pordenone (Consorzio Universitario) e collaborazioni con studio Modo Interni di Pordenone. Ha progettato con studio Modo Interni una esposizione temporanea di un gruppo di aziende friulane a Bento Gonçalves. Sempre da Porto Alegre, Casa Bonita, negozio storico della città con orientamento al decor con ampia parte dedicata alle liste nozze. Dal 2003 importa solo complementi.
 

Il Brasile arriva in Toscana. Gli operatori incontrano le aziende