Sostenere l’'export delle imprese del mobile toscano: accordo con il Vietnam

Sostenere l’'export delle imprese del mobile toscano: accordo con il Vietnam

Sostenere il marketing, far crescere i contatti per incrementare le opportunità di export delle aziende, favorire le relazioni tra il Vietnam e l'Italia per il settore del mobile e quello dei macchinari e utensili destinati alla lavorazione del legno
Sostenere l’'export delle imprese del mobile toscano: accordo con il Vietnam

Sostenere il  marketing, far crescere i contatti per incrementare le opportunità di export delle aziende, favorire le relazioni tra il Vietnam e l'Italia per il settore del mobile e quello dei macchinari e utensili destinati alla lavorazione del legno. 

Sono gli obiettivi dei due accordi di cooperazione sottoscritti ad aprile del 2011 da Centro Sperimentale del Mobile e  Hawa-Handicraft and Wood Industry Association di Ho Chi Minh City, ovvero l'Associazione  Mobile del  Vietnam, e tra questa stessa associazione e Martini Venturi Consulting srl, di Firenze. Altra finalità, sviluppare una forte collaborazione con l'Università di Firenze,  Corso di Laurea in Disegno Industriale, e le associazioni di categoria dei rispettivi paesi.  

La firma, il 15 aprile 2011, presso la Sala Riunioni di Segis spa, a Poggibonsi (Siena). Erano presenti Nguyen Chien Thang, presidente della Hawa - Handicraft & Wood Industry Association, Luigi Borri, presidente del Centro Sperimentale del Mobile, Nguyen Quoc Khanh, vice presidente of Hawa, Ambrogio Brenna, presidente della Martini Venturi Consulting, Massimo Guasconi, presidente della Camera Commercio di Siena, Franco Dominici, presidente della Business Community della Toscana, l'assessore della Provincia di Siena alle Attività Economiche e Produttive, l'ambasciatore del Vietnam in Italia, Dang Khanh Thoai.

Il presidente dell'Hawa ha illustrato dati dello sviluppo economico del Vietnam ricordando che il settore mobile e legno si colloca tra i primi dieci del paese. Vengono realizzati prodotti di media qualità a prezzo basso. Nel 2010 il volume di affari in questo settore è stato di 3,5 miliardi di dollari e l'anno precedente di 2,2 miliardi di dollari. Quindi lo sviluppo è senz'altro importante. Il Vietnam, inoltre, come altre province del sud-est asiatico, è libero da tasse di importazione. Una misura volta a favorire l'importazione.

I termini dei due accordi. Nello specifico, i due accordi hanno previsto che sia compito del Centro Sperimentale (centro servizi della Toscana che si occupa di mobile e interni) e di Martini Venturi Consulting srl (società che effettua indagini di mercato nei nuovi mercati emergenti, individua strategie di inserimento, promuove prodotti e servizi nei nuovi, sviluppa e consolida i rapporti con imprese estere) supportare Hawa-Handicraft and Wood Industry Association nello sviluppare attività di cooperazione con rilevanti istituzioni italiane. Hawa, da parte sua, sosterrà il Centro Sperimentale e Martini Venturi Consulting nello stabilire contatti con i membri della stessa associazione vietnamita, per lo sviluppo di collaborazioni e l'attivazione di rapporti commerciali.  Ed ancora, Hawa sosterrà meeting bilaterali tra aziende vietnamite e italiane nel quadro della collaborazione tra Camere di Commercio dei due paesi e supporterà gli investitori italiani nel settore del mobile in Vietnam. Sarà inoltre compito di Martini Venturi Consulting aiutare i membri di Hawa nelle attività di marketing destinato all'export verso l'Italia. E' infine impegno delle tre organizzazioni quello di scambiarsi pubblicazioni e informazioni circa le procedure di produzione, design, new trend, materiali, marketing nonché quello di organizzare seminari e training-workshop sia in Vietnam che in Italia. Gli accordi, attivi a partire dal 15 aprile 2011, giorno della sottoscrizione, hanno valore per un periodo iniziale di tre anni alla conclusione dei quali sarà rinnovato per altri tre.

Sostenere l’'export delle imprese del mobile toscano: accordo con il Vietnam
<
>