Nuova analisi di mercato nell’area del Golfo per il sistema interni Toscano

Nuova analisi di mercato nell’area del Golfo per il sistema interni Toscano

E’ la nuova azione di internazionalizzazione del Centro Sperimentale del Mobile che ha il finanziamento della Camera di Commercio di Pistoia e Toscana Promozione. L’attività si svolgerà dal 26 ottobre al 1 novembre 2013

Si svolgerà dal 26 ottobre al 1 novembre la nuova analisi di mercato per il sistema interni della Toscana che interesserà l’area del Golfo. Protagonisti Kuwait e Bahrein.
E’ il progetto finanziato dalla Camera di Commercio di Pistoia e Toscana Promozione che hanno incaricato il Centro Sperimentale del Mobile. L’obiettivo è la promozione economica internazionale per le piccole e medie imprese del mobile, complemento d’arredo e biancheria per la casa.
Alla missione partecipano un rappresentante delle aziende dell’area pistoiese, ovvero Elisa Gradi di Gradi Salotti che fa parte del Consorzio Pmi e un rappresentante del  Centro Sperimentale del Mobile (parteciperà il direttore Irene Burroni) come esperto di settore. Nel corso della missione verrà effettuata un’analisi di mercato e una serie di incontri bilaterali con gli operatori dei paesi interessati. Le attività previste nella seconda fase del progetto, ovvero incoming degli operatori selezionati, avrà luogo nella prima metà del 2014.
Con questo progetto si vogliono individuare opportunità commerciali per le imprese toscane del sistema interni  e sostenere il loro possibile radicamento con varie modalità, tra cui la creazione di rapporti con agenti e distributori,  l’apertura di punti di vendita o uffici di rappresentanza.
I due paesi della missione Il Kuwait è un emirato sovrano, situato nell'Asia sud-occidentale, in un'area particolarmente ricca di petrolio. Lo Stato si affaccia sul golfo Persico e confina con l'Arabia Saudita a sud e con l'Iraq a nord. 'economia è basata sull'industria petrolifera. E’ fiorente anche il terziario (turismo, commercio, sport, ecc.). Il Kuwait possiede il 10% delle riserve petrolifere mondiali, stimate in 101 miliardi di barili, e si posiziona al quinto posto al mondo dopo Arabia Saudita, Canada, Iran ed Iraq. Ha una capacità produttiva di greggio che oscilla tra i 2,25 e i 2,7 milioni di barili al giorno. L’economia dell’emirato si basa per circa il 95% sui proventi della produzione e della vendita del petrolio greggio e dei suoi derivati, che rappresentano la quasi totalità delle sue esportazioni. Sempre dall'industria petrolifera proviene l'80% delle entrate pubbliche. Questa ricchezza di risorse abbinata alla relativa scarsità della popolazione ne fa il quarto paese più ricco al mondo
Il Bahrein è un piccolo Stato situato su un arcipelago di 33 isole vicino alle coste occidentali del Golfo Persico, la sua capitale è Manama. La lingua ufficiale è l'arabo. L'importanza e la ricchezza di questo piccolo Stato arabo sono dovute ai consistenti giacimenti petroliferi. La vendita e la raffinazione del petrolio estratto sono la principale fonte di reddito per il paese.

 

Nuova analisi di mercato nell’area del Golfo per il sistema interni Toscano