Ricerca e Sviluppo: sette progetti del CSM passano alla seconda fase

Ricerca e Sviluppo: sette progetti del CSM passano alla seconda fase

Sono 590 in tutta la Toscana i progetti presentati sui tre bandi regionali in cui è articolato Ricerca e Sviluppo per un valore di 159 milioni di euro. Sono passati alla seconda fase 340 progetti per un totale di 129 milioni di euro

Sono 590 In tutta la Toscana i progetti che presentati sui tre bandi regionali in cui è articolato Ricerca e Sviluppo (“progetti strategici”, il bando 2 per le PMI sui temi “Ricerca e innovazione”, il bando 3 dedicato all’“Innovazione” per le PMI anche in forma singola) per un totale di 159 milioni di euro. Sono passati alla seconda fase 340 progetti per un totale di 129 milioni di euro. Di questi, sette sono parte integrante della elaborazione effettuata dal Centro Sperimentale del Mobile.

Un importante risultato che nasce dal lavoro di animazione e progettazione svolto dal Centro Sperimentale del Mobile, in qualità di capofila del Polo Cento, sul bando regionale Ricerca e Sviluppo.
Entrando nel dettaglio, 4 di questi progetti sono realizzati con grandi imprese del territorio, hanno un valore medio di 4 milioni di euro e si concentrano sui primi due bandi. Un buon risultato soprattutto considerando che in tutta la Toscana erano 43 i progetti presentati sui bandi regionali da “grandi imprese”, mentre solo 34 sono passati alla seconda fase. Il centro servizi ha lavorato con i tre atenei toscani, il consorzio Interuniversitario INSTM e l'Istituto Superiore Sant'Anna di Pisa. Alcuni progetti sono stati messi a punto con la collaborazione di altri Poli di Innovazione e strutture ad essi afferenti, in particolare Polo PENTA, settore nautica, con Navigo, e Il Consorzio Polo Tecnologico Magona per quanto riguarda il tema dei materiali.
La seconda fase scade il 5 giugno 2015, in questo contesto sarà richiesta la presentazione dei progetti esecutivi. E su questo il CSM con aziende e gruppi di ricerca sta lavorando. I contenuti spaziano nei tre ambiti tecnologici prioritari individuati dalla Regione Toscana nel bando: “fabbrica intelligente”, con progetti legati ad automazione e meccatronica nei processi produttivi, “nanotecnologie e materiali” con interventi su materiali polimerici e trattamenti nanotecnologici su prodotti dei settori arredo e camper ed infine “ICT e soluzioni web based” in settori diversi quali interni casa, allestimenti ecc.
17 aprile 2015 

Ricerca e Sviluppo: sette progetti del CSM passano alla seconda fase