Un nuovo bando per il finanziamento di progetti di sostegno all’autoimpiego e auto imprenditorialità

Un nuovo bando per il finanziamento di progetti di sostegno all’autoimpiego e auto imprenditorialità

Formazione continua rivolta ai professionisti e agli imprenditori per sostenere l’adattabilità delle PMI e i passaggi generazionali. Ed ancora, interventi di formazione a favore degli occupati nell’area Ricerca e Sviluppo ed un bando dedicato ai servizi innovativi nell’area commercio e turismo. Sono alcuni dei bandi su cui sarà impegnata a breve la Regione Toscana.
Azioni di formazione continua rivolta ai professionisti e agli imprenditori per sostenere l’adattabilità delle Piccole e Medie Imprese così come per favorire passaggi generazionali. Ed ancora, interventi di formazione a favore degli occupati (lavoratori e imprenditori) nell’area Ricerca e Sviluppo ed  un bando dedicato ai servizi innovativi nell’area commercio e turismo. Sono alcuni dei bandi su cui sarà impegnata a breve la Regione Toscana. 
Tra questi c’è l’avviso pubblico per il finanziamento di progetti di sostegno all’autoimpiego e auto imprenditorialità che è già pubblicato. L’obiettivo principale è quello di migliorare l'occupabilità dei giovani facendo acquisire loro, attraverso la partecipazione ad interventi formativi mirati, le competenze necessarie per dare avvio al loro progetto d’impresa/lavoro autonomo e alla successiva gestione dell’attività imprenditoriale. A tali giovani infatti vengono offerti percorsi specialistici mirati di consulenza/formazione/affiancamento nella fase dello start-up. In questo senso sono ammissibili i progetti riguardanti interventi formativi e consulenziali integrati (formazione, consulenza, accompagnamento, tutoraggio) volti a sostenere l'avvio di piccole iniziative imprenditoriali, percorsi di creazione di impresa e lavoro autonomo, in raccordo con gli strumenti regionali esistenti. 
Gli interventi formativi specialistici devono essere articolati in diverse fasi, ovvero: formazione per il Business Plan; assistenza personalizzata per la stesura del Business Plan, con affiancamento specifico in relazione alla tipologia di attività; accompagnamento all’accesso al credito e alla finanziabilità; servizi a sostegno della costituzione dell’impresa/libera professione; supporto allo start up. La durata massima dei percorsi è di 80 ore complessive per ciascun partecipante. I destinatari devono: avere un'età compresa tra i 18 e i 29 anni, non avere in essere nessun contratto di lavoro; non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori o universitari) o di formazione; avere aderito a Garanzia Giovani. I soggetti destinatari intendono intraprendere iniziative di lavoro autonomo (apertura di partita IVA) o microimpresa. Ciascun progetto è finanziabile per un importo non superiore a 100.00 euro e non inferiore a 32.000euro comunque entro il limite delle disponibilità finanziarie previste per ciascuna area provinciale.
Per informazioni più dettagliate sui bandi è possibile contattare il direttore del Centro Sperimentale del Mobile, Irene Burroni, chiamando lo 0577 937457 o scrivendo a irene@csm.toscana.it
8 maggio 2015
Un nuovo bando per il finanziamento di progetti di sostegno all’autoimpiego e auto imprenditorialità