Bando servizi innovativi: il nuovo bando della Regione Toscana per le MPMI che vogliono fare innovazione

Bando servizi innovativi: il nuovo bando della Regione Toscana per le MPMI che vogliono fare innovazione

ll bando sarà aperto fino al 30 ottobre 2015. Ai progetti finanziati saranno concesse agevolazioni in conto capitale, prevalentemente in forma di voucher

Agevolare la realizzazione di progetti di investimento in innovazione per le micro, piccole e medie imprese, con particolare attenzione all’acquisizione di servizi qualificati. È questo l'obiettivo del bando “Aiuti alle MPMI per l’acquisizione di servizi innovativi” indetto dalla Regione Toscana. Prossima scadenza, il 30 ottobre 2015.
Alle domande selezionate saranno concesse agevolazioni in conto capitale, anche in forma di voucher. Possono presentare domanda micro, piccole e medie Imprese (MPMI), in forma singola o associata in ATS, ATI, reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto) e consorzi esercitanti un’attività identificata con i codici ATECO ISTAT 2007 definiti nel bando. Il bando finanzierà progetti di innovazione legati a Ict e fotonica, fabbrica intelligente, chimica e nanotecnologia. Le aziende interessate potranno portare a costo l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali, la messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca e diffusione della conoscenza ed i servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione secondo le tipologie di servizi risultanti da Catalogo: di supporto alla ricerca e sviluppo ed alla innovazione di prodotto e/o Processo, di supporto alla innovazione organizzativa e alla conseguente introduzione di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) e alla sperimentazione di pratiche di innovazione sociale, di supporto all'innovazione commerciale per il presidio strategico dei mercati.
Il costo totale del progetto presentato non dovrà essere superiore a 50.000 euro, mentre l'investimento minimo ammissibile varia in relazione alle dimensioni dell’impresa: microimpresa 10.000 euro; piccola impresa 12.500 euro; media impresa, consorzi, ATI/RTI e contratti di rete Euro 20.000 euro.
Per informazioni più dettagliate sui bandi è possibile contattare il direttore del Centro Sperimentale del Mobile, Irene Burroni, chiamando lo 0577 937457 o scrivendo a irene@csm.toscana.it

8 maggio 2015

Bando servizi innovativi: il nuovo bando della Regione Toscana per le MPMI che vogliono fare innovazione