Bandi: una nuova linea di intervento a sostegno della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale per progetti realizzati nell’ultimo anno.

Bandi: una nuova linea di intervento a sostegno della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale per progetti realizzati nell’ultimo anno.

La proposta della Regione Toscana che si concretizza nel bando in attuazione della Linea di Intervento 1.6 del POR CReO FESR 2007-2013. Ultima data per la presentazione delle domanda, il 20 ottobre 2015.

Una nuova linea di intervento a sostegno della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale. E’ la proposta della Regione Toscana che si concretizza nel bando in attuazione della Linea di Intervento 1.6° del POR CReO FESR 2007-2013 “Aiuti in conto capitale alle imprese per RST nelle tecnologie chiave abilitanti e nei settori ad alta tecnologia”. Ultima data per la presentazione delle domanda, il 20 ottobre 2015. La piattaforma apre il 1 ottobre.

Finalità Le finalità sono quelle di sostenere le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale delle PMI realizzate sul territorio della Regione Toscana nell’ultimo esercizio contabile, così come risulta dai bilanci aziendali chiusi e approvati in data precedente a quella di presentazione della domanda di aiuto.  

Le attività che vengono finanziate Il bando finanzia attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale messi in atto da micro, piccole e medie imprese del settore manifatturiero e dei servizi. I segmenti di interesse sono Ict, Fotonica, Fabbrica Intelligente, Chimica e Nanotecnologia.

Costi ammissibili I costi ammissibili sono quelli riferiti ad attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sostenuti nell’ultimo esercizio contabile chiuso e approvato in data precedente a quella di presentazione della domanda di aiuto e imputati al relativo conto economico e/o stato patrimoniale. Questi  ultimi sono ammissibili limitatamente alla quota di ammortamento dedotta nell’esercizio, in conformità a quanto indicato in una  perizia giurata di un professionista iscritto nel registro revisori contabili.

Le tipologia di costi ammissibili riguardano: le spese di personale impiegato in attività di innovazione in possesso di adeguata qualificazione e personale impiegato in attività di produzione nei limiti del 35% delle spese del personale di ricerca; i costi degli strumenti e delle attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca; i costi della ricerca contrattuale, delle competenze e dei brevetti, dei servizi di consulenza e di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di ricerca.

Infine, il costo totale ammissibile del progetto non deve essere inferiore a 30.000 euro e superiore a 250.000 euro.

Importi dei contributi Il contributo che è previsto dal bando è previsto nella misura massima dell’80% della spesa per le microimprese, del 70% per le piccole imprese e del 60% per le medie imprese. L’importo complessivo degli aiuti “de minimis” concessi a un’impresa unica non può superare 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.

Come presentare la domanda E’ possibile presentare la domanda on-line sul sistema informatico di Sviluppo Toscana fino alle ore 17 del 20 ottobre 2015, la piattaforma on line aprirà il 1 ottobre. La Regione Toscana si riserva comunque di chiudere i termini di presentazione delle domande prima del 20 ottobre 2015 nel caso di esaurimento delle risorse assegnate all’intervento  a seguito della rimodulazione del piano finanziario del POR CReO FESR 2007-2013, in corso di revisione, incrementate del 10%. La dotazione finanziaria disponibile è pari a 960.937,983 euro.

Informazioni Per visionare il bando completo è possibile cliccare su http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/DettaglioAttiD.xml?codprat=2015AD00000004912. Per avere maggiori informazioni è possibile parlare con il direttore del Centro Sperimentale del Mobile Irene Burroni, chiamando il Centro al numero 0577 937457 o scrivendo a irene@csm.toscana.it.

10 settembre 2015

Bandi: una nuova linea di intervento a sostegno della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale per progetti realizzati nell’ultimo anno.